I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (4): LA CRONACA
I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (4): LA CRONACA

Palermo. Beni per un valore di oltre 6 miliardi di lire sono stati confiscati a Rocco Marsalone, 46 anni, palermitano, ritenuto personaggio di spicco di una cosca mafiosa. Il provvedimento e' stato preso dalla Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo in seguito agli accertamenti condotti dal Gico della Guardia di Finanza. Si e' cosi' conclusa l'attivita' investigativa che aveva portato il 12 luglio di un anno fa al sequestro degli stessi beni oggi confiscati. L'autorita' giudiziaria ha disposto la confisca di quote sociali relative alla societa' Bigmars srl, un supermercato, tre conti bancari e un'autovettura.

Palermo. Concorso esterno in associazione mafiosa: per questa ipotesi di reato la procura di Palermo ha chiesto il rinvio a giudizio per Marcello Dell'Utri, l'ex amministratore delegato di Publitalia e attualmente deputato di Forza Italia. La richiesta, trasmessa al Gip Scaduto, e' contenuta in oltre 500 pagine ed e' stata firmata dal procuratore Caselli, dal suo aggiunto Lo Forte e dai sostituti Sabatino, Gozzo, Terranova e De Giglio. (segue)

Reggio Calabria. Un giovane di 20 anni e una ragazza di 19 anni sono stati uccisi a colpi di pistola a Giffone, in Calabria. Marco Raso e Carmelina Sciacca sono morti, il primo a causa di due colpi di pistola 7,65 alla testa e la seconda per le conseguenze di 9 colpi esplosi contro di lei. A scoprire gli omicidi e' stata la polizia che ha fermato il fratello del ragazzo, Clemente Raso, 49 anni mentre si apprestava ad accompagnare i due all'ospedale di Polistena. Le indagini sono condotte dalla squadra mobile di Gioia Tauro e dal commissariato di Polistena, coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica di Palmi, Roberto Di Palma. Gli investigatori seguono diverse ipotesi, compresa quella del delitto d'onore. Clemente Raso, intanto e' stato sottoposto ad interrogatorio. (segue)

(Sin/Gs/Adnkronos)