AUSTRALIA: HOWARD CONTRO MEDIA ASIATICI, NON SONO RAZZISTA
AUSTRALIA: HOWARD CONTRO MEDIA ASIATICI, NON SONO RAZZISTA

Sydney, 29 ott. -(Adnkronos/Dpa)- Il premier australiano, John Howard, ha lanciato un pesante attacco contro la stampa asiatica, accusata di averlo ''bollato'' ingiustamente come un razzista. Rimarcando di aver piu' volte denunciato il razzismo, ed anzi elogiato il grande contributo dato all'Australia dagli immigrati asiatici, Howard ha detto: ''Alcuni giornali asiatici hanno fatto intendere che io in qualche modo, parlando o non parlando affatto, ho incoraggiato atti di discriminazione contro gli asiatici immigrati in Australia. Ma tutto cio' e' profondamente sbagliato. Certe cose sono state scritte nell'ignoranza di cio' che io ho sempre detto e di cio' in cui ho sempre creduto, ed anche nell'ignoranza della politica perseguita dal mio governo''.

A sollevare il dibattito sull'immigrazione sono state le dichiarazioni fatte il mese scorso dalla parlamentare australiana Pauline Hanson che, dinanzi al Parlamento di Canberra, aveva sollecitato il governo a chiudere le frontiere agli asiatici. ''Se non limitiamo in qualche modo l'immigrazione, corriamo il pericolo di essere 'inglobati' dagli asiatici'', aveva rimarcato la Hanson, sollevando un gran clamore non solo nei vicini Paesi asiatici, ma anche all'interno della leadership australiana.

(Red/Pn/Adnkronos)