CUBA: 'INCONTRO CORDIALE' TRA CASTRO E TAURAN
CUBA: 'INCONTRO CORDIALE' TRA CASTRO E TAURAN

L'Avana, 29 ott. -(Adnkronos/Dpa)- Il presidente cubano Fidel Castro e il ministro degli Esteri del Vaticano, monsignor Jean-Louis Tauran, hanno avuto all'Avana un incontro che -secondo quanto riferisce l'emittente ufficiale ''Radio Rebelde''- si e' svolto ''in un'atmosfera cordiale e rispettosa, in concordanza con i tradizionali rapporti tra Cuba e la Santa Sede''. Tauran, primo responsabile della diplomazia della Santa Sede a visitare Cuba dal 1974, anno del viaggio all'Avana del cardinale Agostino Casaroli, ha incontrato Castro alla presenza del nunzio apostolico Beniamino Stella, del ministro degli Esteri cubano Roberto Robaina e di rappresentanti dell'Ufficio questioni religiose del comitato centrale del Partito comunista cubano (Pcc).

L'incontro -presumibilmente dedicato al progettato viaggio apostolico dell'isola di papa Giovanni Paolo II, che dovrebbe ricevere a novembre in Vaticano un Castro in visita a Roma per il Vertice mondiale dell'alimentazione- avrebbe consentito ''un sincero scambio di opinioni su aspetti di reciproco interesse in ambito internazionale e su temi riguardanti gli sforzi intrapresi dai cubani per continuare a sviluppare economicamente il proprio Paese'', secondo la terminologia usata da Radio Rebelde. Tauran ha anche visitato l'aula magna dell'Universita' dell'Avana, dove sono sepolti i resti del sacerdote cubano Felix Varela, difensore della lotta d'indipendenza cubana contro la Spagna morto il 25 febbraio 1953 negli Stati Uniti che, in virtu' di un processo di beatificazione iniziato quest'anno, dovrebbe diventare il primo santo di Cuba.

(Lun/Zn/Adnkronos)