NORDCOREA: SOTTOMARINO IMPEGNATO IN MISSIONE SPIONAGGIO
NORDCOREA: SOTTOMARINO IMPEGNATO IN MISSIONE SPIONAGGIO

Seul, 29 ott. (Adnkronos/Dpa)- Il sottomarino nordcoreano arenatosi al largo delle coste sudcoreane il 18 settembre scorso era impegnato in una missione di spionaggio. Lo ha rivelato oggi in una conferenza stampa a Seul Ri Kwang Su, 31 anni, l'unico agente di Pyongyang che le autorita' di Seul erano riuscite ad arrestare dopo il tentativo di infiltrazione del mese scorso. Secondo Ri, le spie avevano ricevuto l'ordine di ottenere informazioni di prima mano sulle basi militari sudcoreane in vista di una possibile guerra.

L'equipaggio a bordo del sottomarino nordcoreano arenatosi sulla costa ad un centinaio di chilometri a sud di Seul era composto da 26 agenti: undici di questi si erano suicidati, altri otto erano stati uccisi dalle forze di sicurezza sudcoreane, Ri era stato arrestato, mentre gli altri vengano tuttora ricercati. Nelle settimane scorse, Pyongyang aveva sempre negato si fosse trattato di un tentativo di infiltrazione.

Ai giornalisti, Ri ha tra l'altro rivelato che la Corea del Nord sta costruendo un nuovo sottomarino spia in grado di ospitare un equipaggio composto da 80 persone, pronte ad uccidersi nel caso in cui la loro missione dovesse fallire. Alla conferenza stampa era presente anche un disertore nordcoreano, che ha parlato di decine di esecuzioni nel ''regno eremita''.

(Nap/Gs/Adnkronos)