QATAR: L'EMIRO PASSA IL GOVERNO AL FRATELLO
QATAR: L'EMIRO PASSA IL GOVERNO AL FRATELLO

Doha, 29 ott. -(Adnkronos/Dpa)- L'emiro del Qatar, lo sceicco Hamad bin Khalifa al-Thani, 44 anni, considerato in Occidente il piu' illuminato tra i monarchi arabi del Golfo Persico, si e' dimesso dalla carica di premier del governo di Doha, passando le redini del governo al fratello minore, lo sceicco Abdullah bin Khalifa. L'agenzia ufficiale ''Gulf news agency'' rileva che la nomina di Abdullah, gia' ministro degli Interni e vicepremier, e' giunta una decina di giorni dopo l'annuncio a Doha della risoluzione della controversia finanziaria che opponeva l'emiro Hamad al padre Khalifa bin Hamad al-Thani, deposto dal figlio nel giugno 1995 e da allora riparato in esilio negli Emirati Arabi Uniti e in Svizzera con un tesoro stimato tra i sei e gli otto miliardi di dollari. L'accordo tra l'emiro e il deposto emiro siglato a Londra ha consentito allo sceicco Hamad di nominare erede al trono il figlio 18enne Jassem e prevede il ritorno a Doha dell'emiro Khalifa e di parte del suo tesoro, in cambio di una piu' equa ripartizione dei poteri all'interno della famiglia. Il neopremier Abdullah e' stato infatti incaricato di operare un rimpasto del governo, che conta attualmente 11 ministri su 19 appartenenti alla famiglia reale degli al-Thani.

(Lun/Zn/Adnkronos)