BAGNOLI: IL POLO, SOSPENDIAMO LA DISPONIBILITA' SUI DECRETI
BAGNOLI: IL POLO, SOSPENDIAMO LA DISPONIBILITA' SUI DECRETI
''INTERESSI IRI MASSICCIAMENTE RAPPRESENTATI A PALAZZO CHIGI''

Roma, 29 ott. (Adnkronos)- ''Va da se' che davanti a questa ennesima prevaricazione della maggioranza, la disponibilita' che avevamo dato per il rapido disbrigo dei decreti e' sospesa''. E' la risposta del Polo alla decisione del governo di porre la questione di fiducia sul dl Bagnoli. Ad illustrarla, in una conferenza stampa, e' stato Beppe Pisanu, accompagnato da Gustavo Selva e Carlo Giovanardi. ''Il governo -si legge ancora nella nota congiunta del Polo- ha deciso di porre la questione di fiducia aggirando il Parlamento. Per parte sua, il governo si dimostra sordo persino alle esortazioni autorevoli del presidente della Camera che il Polo aveva accolto''.

''Passera' dunque una legge -continua la nota del centro-destra- che premia sfacciatamente gli interessi dell'Iri, massicciamente rappresentati a palazzo Chigi, e quelli del sindaco Bassolino, a danno delle giuste richieste avanzate dalle maggiori istituzioni locali della Campania, Regione e provincia di Napoli''.

''Il presidente Violante -ha aggiunto Pisanu- si era reso conto che ci si poteva intendere nel merito. Ma il governo ha deciso che cio' che e' riconosciuto a Bassolino non deve essere riconosciuto alla regione Campania ed all'amministrazione provinciale di Napoli che non e' certamente governata dal Polo. A quesato punto, ci fermiamo, perche' altrimenti dovremmo fare una inquietante dietrologia. Prima il governo si e' dimostrato aperto, poi chiuso''.

Secondo Giovanardi, ''qualcuno ha 'tagliato la faccia' al presidente della Camera, perche' se alle quattro ha avanzato questa proposta e un'ora dopo il governo l'ha ritirata, qualcuno ha remato dall'altra parte''.

(Rao/Zn/Adnkronos)