BICAMERALE: BERLUSCONI, ECCO PERCHE' SI PUO' AVERE FIDUCIA... (2)
BICAMERALE: BERLUSCONI, ECCO PERCHE' SI PUO' AVERE FIDUCIA... (2)
''NOI DISPONIBILI, MA GOVERNO NON CALPESTI REGOLE''

(Adnkronos) - Il Polo mantiene ''la sua disponibilita''', ma, insiste Berlusconi, ''e' molto difficile per noi pensare di andare a discutere di nuove regole con una maggioranza che sta calpestando le regole in vigore oggi, che sono il fondamento della nostra democrazia''. Il riferimento e' all'ipotesi che il governo accorpi ''in quattro segmenti'' gli articoli della finanziaria e ponga poi la fiducia, impedendo ''la possibilita' di discussione e di accettazione di suggerimenti migliorativi''.

Ma, soprattutto, al ricorso alle deleghe, con le quali, secondo il leader di Forza Italia, ''si circuita la decisione della Corte costituzionale sui decreti, con il conferimento di materie importanti al governo che vengono sottratte alla potesta' legislativa del Parlamento e al controllo dell'opposizione''. Partendo da queste premesse, ripete percio' il Cavaliere, oggi ''non era il momento piu' idoneo per iniziare un lavoro di approfondimento di quelli che dovrebbero essere i temi della Bicamerale''.

Tuttavia l'incontro viene ripetutamente definito ''positivo, perche' lascia aperta una strada o, come si vuole chiamare, un sentiero, un viottolo'' e per ''l' intenzione manifestata da D'Alema di impegnarsi per trasformare l'ostruzionismo della maggioranza che si sta verificando in Parlamento, in modo che il clima possa cambiare e insieme si possa decidere cosa e' meglio per il Paese''. (segue)

(Sam/As/Adnkronos)