BICAMERALE: D'ALEMA, ANCHE POLO SA CHE NON SI PUO' FALLIRE (2)
BICAMERALE: D'ALEMA, ANCHE POLO SA CHE NON SI PUO' FALLIRE (2)
''NIENTE ALTERNATIVE, INOPPORTUNA MOZIONE INDIRIZZO''

(Adnkronos)- ''Passi avanti rispetto a ieri? Non so, ma certe cose non erano scontate'', tira le somme D'Alema e chiarisce che il colloquio di oggi ''non e' servito ad entrare nel merito delle riforme''. Piuttosto, a cominciare a delineare un linguaggio comune per poi dialogare. ''Ho fatto presente che la Bicamerale sembra l'unica via ragionevole, quella a portata di mano in una situazione che tutti, anche i nostri interlocutori, giudicano di grave crisi delle istituzioni. C'erano altre vie, ma appaiono lontane, futuribili, ipotetiche -puntualizza- Se in seconda lettura la Bicamerale non venisse varata, significherebbe che il processo riformatore non parte e restano soltanto le polemiche. Molto difficilmente si trovera' un percorso alternativo''.

Ben venga, allora, anche 'la pausa di decantazione'' pur di raggiungere un risultato. ''La Bicamerale ha un senso e una utilita' se c'e' consenso. E' meglio prendersi qualche giorno per creare le condizioni di convergenza che rischiare di avere una Bicamerale che poi non c'e' perche' deve aspettare un referendum''. Cosi', appare ''inopportuna'' una mozione di indirizzo. ''Creerebbe soltanto barriere, e' una perdita di tempo -la liquida D'Alema- non vedo perche' dobbiamo inventarci prove artificiose''.

E se il Polo ha posto ''con forza'' la questione di creare un clima piu' disteso sulla finanziaria, la maggioranza e' pronta a ''riflettere'', ma guai a confondere riforme e governo. ''La Bicamerale non e' un grimaldello per far cadere il governo -ammonisce- e non si puo' pensare che il governo sia strumento per impedire le riforme''. Parola d'ordine, allora: niente pregiudiziali. ''La Bicamerale ha un senso se si va senza vincoli -dice D'Alema- Non esiste una proposta della maggioranza di governo. Ciascuno arriva con le sue proposte e non ci sono pregiudiziali, altrimenti il confronto e' molto difficile''.

(Cor/As/Adnkronos)