BICAMERALE: RIPA, MAGGIORANZE DIVERSE? PROSPETTIVA PERICOLOSA
BICAMERALE: RIPA, MAGGIORANZE DIVERSE? PROSPETTIVA PERICOLOSA
AL PDS, DIAMO PER ACQUISITO ABBANDONO QUALSIASI PRESIDENZIALISMO

Roma, 29 ott. (Adnkronos) - ''Molto guardingo e perplesso'', si definisce Carlo Ripa di Meana, rispetto all'esito dell'incontro tra il segretario del Pds Massimo D'Alema e i leader del Polo sulla Bicamerale. Al portavoce dei Verdi, non piace l'ipotesi di quelle che chiama ''convergenze occasionali''. E ne indica i rischi: ''la possibilita' che la Bicamerale lavori con maggioranze secondo estro e fantasia e' una prospettiva molto, molto pericolosa'', dice Ripa.

Nel merito, il portavoce dei Verdi lancia un segnale di avvertimento alla Quercia. ''Una lunga consultazione come quella di D'Alema con tutti i partiti che compongono la maggioranza di governo -sottolinea- non ha avuto un carattere solo rituale: e' servita ad avvicinare e in buona parte a far coincidere i punti di vista. I Verdi ritengono acquisito, per quanto riguarda il Pds, l'abbandono di ogni ipotesi presidenzialista di qualsiasi tipo. E l'impegno a battersi -aggiunge Ripa- per un rafforzamento del ruolo del primo ministro entro le garanzie parlamentari, democratiche e non plebiscitarie''.

Poi, osserva, ''questa ipotesi di slittamento della seconda lettura della legge istitutiva della commissione riduce pericolosamente i tempi tecnici dell'intera operazione, che e' traguardata, per il testo finale, sulla fine di giugno''. Dunque, afferma Ripa, ''comprime i lavori in un calendario capestro''.

(Rgg/Zn/Adnkronos)