ENTI LOCALI: LEGA PROPONE CONCORSI SOLO PER RESIDENTI
ENTI LOCALI: LEGA PROPONE CONCORSI SOLO PER RESIDENTI

Milano, 29 ott. (Adnkronos) - Cinque anni di residenza nel Comune in cui viene bandito un concorso pubblico per potervi partecipare. Questa la proposta lanciata oggi dal commissario cittadino della Lega Nord, Roberto Bernardelli che, nel corso di una conferenza stampa, ha ricordato che gia' in Sicilia ed in alcuni comuni in provincia di Novara, per partecipare ai concorsi pubblici sia necessaria questa clausola.

In sostanza, ha spiegato Bernardelli, ''chiediamo che per le assunzioni in ambito locale siano interessati esclusivamente coloro che da almeno cinque anni risiedono nel Comune che bandisce il concorso, mentre per quanto riguarda i posti da 'burocrate' questo lasso di tempo deve essere almeno di dieci anni'. Bernardelli ha preso ad esempio l'ultimo concorso bandito dal Comune di Milano, quello per l'assunzione di 100 Vigili Urbani, al quale sono pervenute 15 mila domande ''l'85 pc delle quali -ha sottolineato- di provenienza 'estera'''.

La proposta sara' ora portata di fronte al Consiglio Comunale, attraverso una delibera, che la valutera' al piu' presto. Dal canto suo, il primo cittadino di Milano, Marco Formentini, sembra non disapprovarla: ''Il comune di Lecce ha gia' adottato una simile misura -ha precisato il Sindaco- e ritengo sia giusto dare la precedenza ai residenti. In ogni caso -ha concluso- non la sposerei se avesse un significato discriminatorio''.

(Ros/Gs/Adnkronos)