ITALIA FEDERALE: PIVETTI, NE' A DESTRA NE' A SINISTRA
ITALIA FEDERALE: PIVETTI, NE' A DESTRA NE' A SINISTRA

Noale (ve), 29 ott. -(dall'inviato dell'Adnkronos Dario Converso)- ''Italia Federale non sta ne' a destra ne' a sinistra e' collocata al centro. Andra' cosi' da sola alle elezioni amministrative della prossima primavera, presentando propri candidati sindaci e, eventualmente, liste civiche''. A spiegarlo e' stata Irene Pivette che ieri sera a Noale, nel veneziano, ha chiamato a raccolta i suoi sostenitori per presentare il movimento.

Drastica la previsione dell'ex presidente della Camera sui suoi 'concorrenti': ''per le elezioni politiche -ha detto all'Adnkronos- c'e' tempo: per allora faranno a tempo a 'squagliarsi' i due poli: si chiariranno le ambiguita' esistenti all'interno dell'Ulivo e le contraddizioni interne al Polo''.

E la fondatrice di Italia Federale smentisce decisamente colloqui per eventuali accordi con altri esponenti dell'area di centro come Di Pietro e Dini ''che hanno gia' fatto la loro scelta, sono ministri dell'Ulivo''.

Irene Pivetti sottolinea che la sua ''e' un'operazione ad alto rischio, perche' alle mie spalle non ho ne' poteri forti ne' soldi. Italia Federale e' nata da sola. Io non volevo fare un movimento -ammette- ho dovuto pero' prendere atto che c'erano migliaia di adesioni di fatto. A quel punto, ho deciso di dar loro una struttura: ad oggi abbiamo, oltre alla sede nazionale di Milano, aperto una cinquantina di sedi che arrivano fino a Perugia, ma altre adesioni, arrivano da tutta Italia ogni giorno. Ben presto aprireremo anche in Sicilia fino a Lampedusa. Anche li -assicura Irene Pivetti- ho trovato molta sensibilita' federalista. (segue)

(Dac/Pn/Adnkronos)