MOVIMENTI POLITICI: CARLO TAORMINA LANCIA 'FCR'
MOVIMENTI POLITICI: CARLO TAORMINA LANCIA 'FCR'
SARA' UN 'CENTRO RIFORMATORE PRESIDENZIALISTA E FEDERALE''

Roma, 29 ott. -(Adnkronos)- Nel panorama politico italiano irrompe la 'Fcr' di Carlo Taormina. Sara' ''un movimento e non un partito'' la Federazione per un Centro Riformatore che il noto avvocato penalista ha deciso di guidare, alla testa di ''diverse e significative personalita' del mondo della cultura e dell'imprenditoria''. Il movimento, che ha come idee-cardine ''le riforme istituzionali in senso presidenzialista e federale'' sara' presentato ufficialmente il prossimo 27 novembre all'Hotel Cicerone di Roma.

Il nuovo soggetto politico ''raccogliera' in se' anche componenti gia' tra loro associate e sara' trasversale -spiega all'Adnkronos Taormina- nel senso che sara' aperto a tutto cio' che converge verso la formazione di un centro riformatore, sia che provenga da destra che da sinistra''. Il tema della giustizia sara' al centro del programma politico della 'Fcr': ''andremo al di la' delle polemiche e delle contrapposizioni all'interno della magistratura e proporremo -continua Taormina- una sempre maggiore partecipazione diretta del popolo all'amministrazione della giustizia. Meno giudici togati e piu' giurie popolari, insomma, un modo ben piu' radicale e significativo per superare la diatriba tra separazione delle funzioni e delle carriere''.

''Per quanto riguarda la figura del Pm -aggiunge Taormina- consideriamo l'ipotesi di un pubblico ministero elettivo ma comunque all'interno dell'ordine giudiziario, per non essere attraversato dall'interferenza del potere politico. Altro tema scarsamente affrontato e' la distinzione tra i ruoli del pm e della Polizia giudiziaria, ma vorrei dire della Polizia in genere. Occorre che il pm sia un pubblico accusatore e non un poliziotto. La Polizia deve recuperare tutto il suo ruolo e tutta la sua iniziativa, mentre il Pm deve svolgere le funzioni di accusa, di dialettica processuale e di controllo sulla legalita' dell'operato dello stessa Polizia''.

(Mac/Zn/Adnkronos)