RAIDUE: PALCOSCENICO, ''PENSACI GIACOMINO'' (6)
RAIDUE: PALCOSCENICO, ''PENSACI GIACOMINO'' (6)

(Adnkronos) - Cosi' ''Pensaci Giacomino!'' ripreso in Tv e' diventato una sceneggiatura: le luci potenziate hanno riprodotto le atmosfere del palcoscenico, le voci degli attori sono state dosate in funzione della riproduzione meccanica del televisore, vale a dire registrate separatamente per essere quindi fuse nel tradizionale mixaggio. Non piu' quindi toni teatrali, a volte gridti per arrivare al fondo della platea, non piu' un'esagerata espressivita' emotiva ma un tono di voce che rientra nell'esigenza della battuta, un volto che esprime l'intimo del personaggio.

E tutto cio' senza tradire lo spirito dell'impostazione teatrale ma, semplicemente, portando quello che e' ''lontano'' nel teatro, ''vicino'' nello schermo televisivo. Non e' certo la soluzione; si puo' fare di piu' per il teatro, farlo ad esempio nascere negli studi televisivi come si faceva un tempo e si continua a fare in alcune televisioni europee. Ma questo e' un altro discorso''.

(Com/Zn/Adnkronos)