FINANZIARIA: VISCO, LA PRESSIONE FISCALE RESTERA' INVIARIATA (2)
FINANZIARIA: VISCO, LA PRESSIONE FISCALE RESTERA' INVIARIATA (2)

(Adnkronos)- E all'opposizione, cui dedica frecciate polemiche, Visco ricorda come la tanto invocata manovra sulla previdenza non basti in realta' a raggiungere il 3 per cento dell'obbiettivo europeo disavanzo/Pil. ''La possibilita' ormai di incidere con tagli strutturali sulla spesa e' limitata'' dice il ministro delle Finanze, che aggiunge: ''Le stesse proposte sulla previdenza che l'opposizione valuta oggi in 5.000 miliardi non rastrellerebbero piu' di 1.500 miliardi come valutato dall'ex governo Berlusconi''.

''Noi stiamo riducendo in maniera massiccia -prosegue Visco- gli interessi sul debito. E questo e' un taglio di spesa, vi piaccia o no, ed e' il risultato di fiducia che questo governo riscuote sui mercati internazionali. Dall'altra parte invece cosa arriva? Si parla di anticipo e tassazione del Tfr e del non riscosso per riscosso. Cosa sono queste? entrate, non tagli di spesa''.

''In una regime democratico -ha concluso- l'opposzione ha tutti i diritti e la maggioranza tutti i doveri. Ma non rientra tra i diritti dell'opposzione quello di costringere il governo e la maggioranza a non fare il proprio dovere che e' quello di decidere e governare, a cui non possiamo venir meno''.

(Tes/Pe/Adnkronos)