TAX DAY 2: BILLE', PRONTI ALL'OSTRUZIONISMO FISCALE
TAX DAY 2: BILLE', PRONTI ALL'OSTRUZIONISMO FISCALE

Roma, 4 nov -(Adnkronos) - La Confcommercio rinnova la minaccia di ostruzionismo fiscale. Nel giorno del tax day 2 il presidente Sergio Bille' spiega infatti che, almeno per il momento, non c'e' nulla di nuovo sotto il sole. ''Vedo soltanto aumentare il numero di coloro che ci danno ragione - commenta il presidente di Confcommercio che oggi ha parlato a Napoli, in una delle cento manifestazioni promosse dalla principale organizzazione dei commercianti - non aumentano invece certo quelle modifiche strutturali alla legge Finanziaria che abbiamo da tempo richiesto.''

Dunque, almeno per ora, Confcommercio non recede: ''La cartuccera dell'ostruzionismo fiscale - dice ancora Bille' - e' sempre carica e il 13 novembre, data del prossimo Consiglio generale, annunceremo le misure che intendiamo attuare. Misure che, ci tengo a chiarire ancora una volta, rimarranno nei confini della legalita'. Su questo ci sono state anche troppe strumentalizzazioni''.

Bille' sembra dunque voler smorzare gli entusiasmi di chi aveva colto in questi ultimissimi giorni sintomi di disgelo tra commercianti e Governo: ''quella che chiediamo - conclude il presidente di Confcommercio - e' una radicale inversione di rotta, rispetto ad una finanziaria che aumenta la pressione fiscale ma non fa nulla per arginare la disoccupazione sempre piu' alta e per correggere i servizi pubblici, sempre piu' inefficienti''.

(Rpa/As/Adnkronos)