TAX DAY: CONSUMATORI ACLI, UNA MOBILITAZIONE CONTRADDITTORIA
TAX DAY: CONSUMATORI ACLI, UNA MOBILITAZIONE CONTRADDITTORIA

Roma, 4 nov. (Adnkronos)- ''Una mobilitazione costa sempre sacrifici e per questo merita stima e rispetto. Quello proclamata dalla Confcommercio rischia tuttavia di vanicarsi per sovraccarico di contraddizioni''. Lo afferma la Lega Consumatori Acli. ''La Confcommercio -sottolinea in una nota- afferma che i consumi sono sensibilmente diminuiti e cio' e' vero, ma poi chiede che la finanziaria, anziche' imporre nuove tasse, operi tagli sulla spesa pubblica, incidendo sullo stato sociale. Cio' pero' ridurrebbe il potere d'acquisto delle famiglie popolari, contraendo ulteriormente i consumi''.

''La Confcommercio -prosegue la Lega Consumatori Acli- si e' ritirata senza fornire spiegazioni dalla convenzione gia' stipulata con le associazioni dei consumatori per la conciliazione e l'arbitrato, vanificando il dialogo a carattere strategico sulla qualita' del rapporto esercente-cliente. Tale scelta fa a pugni con quanto universalmente riconosciuto come necessario per uscire dalla crisi strutturale in cui versano le piccole imprese commerciali e gli esercizi a conduzione familiare''.

(Red/Zn/Adnkronos)