DISOCCUPAZIONE: EUROSTAT, CRESCE AL 10,8 PC IN EUROPA
DISOCCUPAZIONE: EUROSTAT, CRESCE AL 10,8 PC IN EUROPA

Roma, 12 nov. (Adnkronos)- Piu' che a invertire la rotta, la disoccupazione europea manda ancora ancora segnali di peggioramento. Di poco, ma la percentuale dei senza lavoro nei paesi dell'Unione Europea continua a crescere essendo salita nello scorso settembre al 10,8 per cento rispetto al 10,7 del settembre 1995. Secondo le stime di Eurostat, che ha diffuso i dati, nell'Europa dei 15 ci sono 18,1 milioni di disoccupati.

Nell'insieme, l'Ufficio Statistico Europeo ha rilevato negli ultimi tre mesi una sostanziale stabilita' della disoccupazione nella maggioranza dei paesi. Ma ha continuato a crescere in Francia (dal 12,3 al 12,5 per cento di giugno) mentre e' diminuita nel Regno Unito (dall8,3 all8,1 per cento), in Portogallo ( dal 7,4 per cento al 7,10) ed in Fillandia ( dal 16,2 al 15,1 per cento). Sopra la media europa si trovano ancora l'Irlanda (12,4 per cento), l'Italia (12,2 per cento e la Spagna (21,4 per cento). Il paese che sta meglio di tutti e' il Lussemburgo con una disoccupazione pari al 3,2 per cento.

(Red/As/Adnkronos)