FINANZIARIA: GALLO, CON NUOVA IRPEF NECESSARIE DETRAZIONI
FINANZIARIA: GALLO, CON NUOVA IRPEF NECESSARIE DETRAZIONI
ALTRIMENTI EQUIVALE AD UN ''AUMENTO SECCO''

Roma, 12 nov. (Adnkronos)- La rimodulazione delle aliquote Irpef annunciate dal ministro Visco, se non e' accompagnata da detrazioni per i redditi piu' bassi equivale ad un ''aumento secco'', se invece ''il governo vuole organizzare le detrazioni, per cui c'e' una ripartizione piu' equa per le famiglie monoreddito e numerose, allora penso sia un fatto positivo''. Cosi' l'ex ministro delle Finanze, Franco Gallo, commenta l'annuncio sulle nuove aliquote, che prevedono una riduzione dal 51 al 46 pc di quella massima e un aumento da 10 al 18-20 pc per la minima.

''L'effetto complessivo -dice Gallo- tende a proporzionalizzare l'Irpef che ora e' troppo progressiva. Il calo dell'aliquota massima, poiche' l'Irep colpira' abbastanza i lavoratori autonomi che hanno grossi guadagni, puo' significare la compensazione attraverso la riduzione dell'aliquota Irpef''. Per la parte ''piu' delicata'', cioe' l'aumento dell'aliquota minima ''che interessa Rifondazione'', Gallo sostiene che senza un parallelo aumento delle detrazioni si traduce in un ''aumento secco''.

(Lio/Gs/Adnkronos)