INDUSTRIA MECCANICA: TERZO TRIMESTRE, FLESSIONE DEL 2 P.C.
INDUSTRIA MECCANICA: TERZO TRIMESTRE, FLESSIONE DEL 2 P.C.

Roma, 12 nov. (Adnkronos) - Ancora un segnale negativo, il terzo nel corso del '96, per l'industria meccanica. La produzione industriale del comparto, nel bimestre luglio-agosto, ha fatto registrare un ''consistente cedimento'', pari al 2 per cento, rispetto al trimestre precedente. E le notizie non sono buone neanche sul fronte dell'occupazione. Forte e', infatti, l'incremento della cassa integrazione ordinaria, piu' 37,3 per cento nel periodo gennaio-settembre rispetto al corrispondente periodo del '95, mentre l'occupazione nella grande industria mostra una nuova, anche se moderata, flessione che si protrarra' anche nel corso dei primi sei mesi del '97.

E' questo il quadro che emerge dall'indagine congiunturale, presentata oggi, relativa al terzo trimestre del '96. Un quadro, dunque, che vede un deciso peggioramento determinato da una domanda per consumi che si conferma stagnante, da un andamento degli investimenti in forte regresso rispetto all'anno precedente e da una domanda estera che risente della debole congiuntura dei principali mercati di sbocco europei e di una ridotta competitivita' della nostre merci, dovuta al forte recupero del cambio della lira rispetto ai valori del '95.

Nel terzo trimestre del '96 le esportazioni metalmeccaniche hanno fatto registrare un modesto incremento dell'1,2 per cento rispetto all'11,8 del primo trimestre e del 26,8 per cento del corrispondente periodo dell'anno precedente. I prezzi alla produzione dei prodotti metalmeccanici hanno registrato ad agosto una flessione dello 0,1 per cento rispetto a luglio e un incremento tendenziale dello 0,7 per cento rispetto all'1,3 per cento del mese precedente e all'8,7 di un anno prima. (segue)

(Mcc/Gs/Adnkronos)