SIAE: SILURO DALLA FINANZIARIA, A RISCHIO MILLE POSTI (2)
SIAE: SILURO DALLA FINANZIARIA, A RISCHIO MILLE POSTI (2)

(Adnkronos) - Bideri sottolinea la peculiarieta' dell'attivita' della Siae nel settore delle scommesse: ''Non e' una semplice attivita' esattoriale come quella delle banche; qui si tratta di andare sul posto, prendere contatto con gli operatori del settore, controllare lo svolgimento delle scommesse, verificare il rispetto della normativa. E questo richiede una presenza quotidiana presso ippodromi e agenzie ippiche. Per dare un'idea -aggiunge- la Siae ha effettuato nel corso del 1995 circa 3.000 controlli, agendo in via preventiva e scongiurando il rischio di evasioni''.

Un attivita', dunque, difficilmente delegabile ad altri soggetti, i quali non potrebbero avere i bassi costi di gestione e la stessa capillarita' di controlli garantiti dalla decennale esperienza della Siae che opera da 75 anni. Per questo Bideri ritiene inopportuno abolire l'attuale imposta spettacoli a favore dell'imposta unica. ''Ma anche in questo caso -conclude- la Siae potrebbe essere incaricata di espletare l'accertamento, la liquidazione e l'incasso offrendo le stesse garanzie per l'erario''. E comunque ''sarebbe utile e funzionale prorogare intanto l'incarico alla Siae, per evitare ogni possibile 'vacatio'''.

(Sec/Pn/Adnkronos)