KOSSOVO: DINI RICEVE RUGOVA
KOSSOVO: DINI RICEVE RUGOVA

Roma, 26 nov. -(Adnkronos)- Il ministro degli Affari Esteri, Lamberto Dini, ha ricevuto oggi alla Farnesina il professor Ibrahim Rugova, presidente della ''Lega democratica del Kossovo''. Durante il cordiale colloquio e' stata esaminata la questione del Kossovo - regione a stragrande maggioranza di etnia albanese nella repubblica federale di Jugoslavia - che e' di particolare attualita' dopo la rimozione delle sanzioni nei confronti di Belgrado e la normalizzazione dei rapporti con gli stati membri dell'Unione Europea. In particolare, sono state discusse le possibilita' di dare concreta attuazione all'accordo sottoscritto il 1 settembre scorso dallo stesso professor Rugova e dal presidente Milosevic, sotto gli auspici della comunita' di Sant'Egidio, per la normalizzazione nel settore delle scuole.

Il professor Rugova ha illustrato al ministro Dini la situazioen nel Kossovo, esprimendo l'auspicio che la comunita' internazionale e, in particolare l'Italia e l'Unione Europea, possano sostenere le istanze kossovare. Rugova ha inoltre attirato l'attenzione sulla situazioe di stallo dei negoziati sui problemi scolastici e sanitari con le autorita' di Belgrado, malgrado gli sforzi di mediazione in atto, con conseguenze negative anche sulle condizioni economico-sociali della regione.

Il ministro Dini ha ricordato come gia' nella dichiarazione del 9 aprile scorso della presidenza italiana dell'Unione Europea, la questione del Kossovo figuri ome uno dei capitoli su cui sono necessari progressi sostanziali da parte di Belgrado per facilitare il suo pieno reinserimento nella comunita' internazionale. Nell'esprimere appoggio e comprensione per le istanze di identita' culturale e sociale dell'etnia albanese, dini ha altresi' posto l'accento sull'esigenza, condivisa dalla comunita' internazionale, di favorire il rilancio del dialogo tra le parti, con la prospettiva di assicurare ampia autonomia alla regione, in modo pacifico e nel rispetto comunque delle frontiere esistenti.

(Com/Pn/Adnkronos)