LIBIA/MISSILI: NICOTRA (PRC), INFORMAZIONI FILTRATE AD ARTE
LIBIA/MISSILI: NICOTRA (PRC), INFORMAZIONI FILTRATE AD ARTE

Roma, 26 nov. -(Adnkronos)- ''Quando un documento della Nato classificato segretissimo finisce sulla prima pagina di un giornale non e' mai per caso. E' una mossa orchestrata a tavolino''. E' quanto afferma Alfio Nicotra, responsabile nazionale del settore pace di Rifondazione Comunista, in merito al documento dell'Alleanza Atlantica pubblicato dal quotidiano spagnolo ''El Mundo'' secondo il quale la Libia sarebbe in procinto di dotarsi di missili in grado di colpire il territorio spagnolo ed italiano.

''Sono informazioni filtrate ad arte -prosegue Nicotra- tese a giustificare la recente costituzione dell'Eurofor, criticata aspramente come un corpo di spedizione coloniale da tutti i paesi del nordafrica, compresi quelli tradizionalmente piu' moderati''.

''C'e' di piu' -prosegue l'esponente del Prc- allarmare l'opinione pubblica europea del rinnovato pericolo di Gheddafi e' funzionale alla volonta' Usa di mantenere un embargo contro la Libia che e' sempre di piu' immotivato. Serve anche a forzare la mano ai governi di Madrid e Roma per riaprire le basi di Zaragoza e Torrejon alle truppe statunitensi e per togliere ogni ostacolo all'irresponsabile raddoppio della base di Aviano''.

''Invitiamo il governo italiano -conclude Nicotra- a non prestare credito ad una campagna chiaramente ispirata dai servizi segreti ultra-atlantici, affrontando il problema del riarmo nell'area Mediterranea in una conferenza per il disarmo e la sicurezza che punti al bando, da questa regione, di tutte le armi di sterminio di massa''.

(Com/Pn/Adnkronos)