MADRE TERESA: LASCIATEMI MORIRE COME QUELLI CHE AIUTO
MADRE TERESA: LASCIATEMI MORIRE COME QUELLI CHE AIUTO

Nuova Delhi, 26 nov. (Adnkronos/Dpa)- Madre Teresa di Calcutta vuole che i medici la lascino morire proprio come i poveri che lei ha sempre servito, perche' non si sente in diritto di essere sottoposta a cure e trattamenti che gli indiani poveri non possono permettersi. A rivelare le volonta' dell'86enne missionaria cattolica e' stato A.B. Bardhan, il suo medico personale: ho tentato, insieme agli altri medici della clinica ''Woodlands nursing home'' -ha detto Bardhan, citato dal quotidiano ''Times of India''- di convincere Madre Teresa a sottoporsi ai trattamenti che le sono stati prescritti, proprio perche' i poveri che serve non possono vivere senza di lei, ma, dopo le preghiere della mattina, si e' chiusa nel silenzio e non ci ha dato risposta. Secondo lo staff della clinica di Calcutta -dove la suora albanese e' ricoverata dallo scorso giovedi' per un'insufficienza cardiaca al ventricolo sinistro- Madre Teresa deve infatti essere sottoposta con urgenza, a causa dei dolori al petto che la affliggono ormai costantemente, a test approfonditi, in particolare ad un esame di angiografia coronaria per accertare lo stato delle sue arterie.

Ieri, i medici della ''Woodlands nursing home'' avevano riferito che le condizioni di Madre Teresa -ancora sottoposta a cure intensive- sono stabili, ma che potrebbero peggiorare da un momento all'altro. La fondatrice dell'ordine delle Missionarie della Carita', vincitrice del Nobel per la Pace nel 1979, era gia' stata ricoverata nella clinica di Calcutta lo scorso agosto a causa della malaria e di problemi cardiaci, e lo scorso settembre a seguito di una caduta che le aveva provocato una ferita ad un occhio.

(Red/Pe/Adnkronos)