ENTI LOCALI: BRESSA, PIU' AUTONOMIA AD AMMINISTRATORI
ENTI LOCALI: BRESSA, PIU' AUTONOMIA AD AMMINISTRATORI

Roma, 11 dic. (Adnkronos) - ''Abbiamo rafforzato l'autonomia e la responsabilita' degli amministratori pubblici, e credo che questo avra' un'influenza positiva per la vita degli enti locali e per la serenita' delle decisioni da prendere''. Gianclaudio Bressa, vice presidente dei popolari e democratici l'Ulivo della Camera, commenta cosi' una decisione presa stamani dalla commissione Affari costituzionali di Montecitorio nel quadro della nuova legge che definisce disposizioni urgenti in materia di Corte dei Conti.

Si tratta dell'approvazione di un emendamento (Bressa e altri), con il quale, nell'esercizio dell'attivita' amministrativa discrezionale, la responsabilita' degli amministratori viene adesso limitata ai fatti e alle omissioni commessi con dolo e non piu' anche a quelli commessi per colpa grave come previsto finora dalla legge. La fattispecie della colpa grave resta invece per gli atti amministrativi non discrezionali.

''La correzione e' importante -spiega Bressa- perche' troppe volte e' avvenuto nel passato che sull'attivita' discrezionale degli amministratori pubblici, cioe' quella piu' connessa al loro senso di responsabilita', la magistratura contabile finisse sistematicamente attraverso la previsione della colpa, di esercitare una sorta di controllo e di sindacato sulle decisioni prese. Adesso i margini dei rispettivi poteri sono meglio definiti e questo consentira' alle amministrazioni pubbliche di svolgere con maggiore serenita' i propri compiti istituzionali''.

(Red/Pe/Adnkronos)