ITALIANI ALL'ESTERO: FASSINO, VOTO PIU' FACILE
ITALIANI ALL'ESTERO: FASSINO, VOTO PIU' FACILE

Milano, 11 dic. - (Adnkronos) - ''Il governo ritiene che debba essere facilitato il voto per i cittadini italiani che sono all'estero e che sono gia' elettori. Dalla prossima volta non sara' piu' necessario che tornino in Italia per votare''. Lo ha detto Piero Fassino commentando le dichiarazioni sulla riforma del voto per gli italiani all'estero.

''Abbiamo gia' delle idee che porteremo in Parlamento. Questo riguarda comunque coloro che sono gia' elettori. I cittadini sono quelli che vivono in un posto, che ci lavorano, che producono, per questo -ha aggiunto Fassino- non pensiamo che debba essere cittadino chi ha avuto un nonno italiano e poi tutta la sua vita l'ha trascorsa all'estero''.

''Pensiamo che ci siano grandi potenzialita' nei rapporti con le notre comunita' all'estero. 31 deputati del Congresso americano sono di origine italiana, come il presidente di Wall Street, che si chiama Grasso di cognome. E' finito il tempo degli italiani che suonano il mandolino, ora sono classe dirigente. Anche per questo -ha concluso Fassino- dobbiamo stringere i rapporti e non abbandonarli''.

(Dra/Zn/Adnkronos)