ITALIANI ALL'ESTERO: IL PROGRAMMA DI RAI INTERNATIONAL
ITALIANI ALL'ESTERO: IL PROGRAMMA DI RAI INTERNATIONAL

Milano, 11 dic. -(Adnkronos)- Sono quattro le linee strategiche di fondo nelle quali si inserisce la missione di Rai International, diretta da Roberto Morrione, e sulle quali si discute alla Conferenza mondiale per una politica dell'informazione italiana all'estero, inaugurata oggi a Milano. Il piano editoriale di Rai Inernational si prefigge di: ''rafforzare tutte le possibili alleanze con i broadcasters pubblici europei e con le istituzioni dell'Unione Europea a partire dalla Uer, con una particolare attenzione all'area del Mediterraneo; assolvere a compiti e funzioni dell'attuale partenership contrattuale di distribuzione senza farsene ostaggio, ma mantenendo un'autonomia globale di movimento, soprattutto in direzione del punto precedente''.

Il piano editoriale prevede tra l'altro di ''studiare forme di collegamento e di eventuale sinergia con la Stet, che dispone potenzialmente di grandi risorse finanziarie e tecnologiche da gettare nel confronto(ad esempio Stream, che ha tecnologie avanzate, ma e' costretta a rivolgersi alla Rai per disporre di 'content'con cui alimentarle) da posizioni non subalterne e comunque con le dovute garanzie di autonomia sul piano legislativo e istituzionale; premere perche' si arrivi presto ad istituire un osservatorio e in prospettiva una authority europea sulla convergenza con norme di controllo e di garanzia sui limiti di diffusione e concentrazione commerciale delle nuove tecnologie, verso obiettivi di normative antitrust sovranazionali e di salvaguardia della produzione culturale audiovisiva a livello europeo''.

(Iac-Nap/Zn/Adnkronos)