LL.PP.: COSTA, LOBBY? NON MI OCCUPO DI INTRIGHI
LL.PP.: COSTA, LOBBY? NON MI OCCUPO DI INTRIGHI
MA INTERVERRO' DRASTICAMENTE SE NE VEDO

Roma, 11 dic. -(Adnkronos)- Lobby al ministero dei Lavori pubblici, un argomento che appassiona le cronache di sempre, e ancora piu' oggi. Ma che lascia freddino il nuovo ministro dei Lavori pubblici Paolo Costa, chiamato a raccogliere la difficile eredita' di Antonio Di Pietro: ''Di intrighi di palazzo non posso, ontologicamente e deontologicamente, occuparmi, per mia formazione''.

''Io non ho storia -dice, rivolto ai deputati della commissione ambiente e lavori pubblici che lo hanno ascoltato oggi- e non mi assumo le storie di nessuno. Sono entrato in quel palazzo per la prima volta il 21 novembre, forse ci saro' entrato un'altra volta per i problemi relativi a Venezia ma non ne sono sicuro. Quello che so e' che sono disposto ad intervenire drasticamente se vedo intrighi o cose che non vanno. Detto questo, passiamo a parlare di lavori pubblici''. L'argomento e' chiuso.

(Pab/Zn/Adnkronos)