PRC: TERZO CONGRESSO, OPPOSIZIONE LAVORA AD ANTI-BERTINOTTI
PRC: TERZO CONGRESSO, OPPOSIZIONE LAVORA AD ANTI-BERTINOTTI
PER LA PRIMA VOLTA POSSIBILE CORSA FRA 2 CANDIDATI COMUNISTI

Roma, 11 dic. (Adnkronos)- Al terzo congresso del Prc potrebbe esserci una novita' senza precedenti nella storia dei comunisti italiani: la corsa di due candidati alternativi per la segreteria. ''Non abbiamo deciso ancora nulla ma nelle prossime ore scioglieremo le riserve'', spiega Marco Ferrando leader della minoranza interna che nei congressi provinciali ha riportato qualcosa in piu' del 15 pc dei consensi.

''La scelta per noi -spiega l'esponente troztkista che potrebbe anche spendersi in prima persona come anti-Bertinotti in congresso- e' limitata a due ipotesi: astenerci nella scontata riconferma di Bertinotti e Cossutta senza partecipare al voto, oppure esprimere un nostro nome. Sarebbe inverosimile che dopo aver ottenuto un cosi' straordinario successo sulla nostra mozione che porta all'interno del partito una proposta strategica radicalmente alternativa, non ne traessimo una conseguenza logica...''.

Quale che sia la decisione finale, la partita se ci sara' sembra scontata nell'esito: la minoranza interna conta al congresso su 134 delegati, mentre il tandem Bertinotti-Cossutta ne conta 736. Corsa per la segreteria a parte, i trozkisti vedranno comunque pressoche' raddoppiata la propria presenza negli organismi dirigenti del Prc. Il regolamento congressuale, infatti, prevede che senza bisogno di nuovi voti sulle mozioni gli organismi dirigenti (il congresso eleggera' segretario, presidente, segreteria e direzione) rispecchino le percentuali ottenute nei congressi provinciali: poco meno dell'85 pc. per Bertinotti e Cossutta, poco piu' del 15 p.c per Ferrando, Maitan, Grisolia.

''Per noi -dice Ferrando- non e' in discussione l'unita' del partito. Ci aspettiamo, pero', che il congresso riesca davvero a coniugare l'unita' con il rispetto del pluralismo. Dovra' avere il suo peso che una strategia alternativa come la nostra che chiede l'opposizione al governo e il ritiro del sostegno a finanziaria e Bicamerale ha ottenuto una simile affermazione nella base. Un'affermazione che ha valore non solo quantitativo, vista la sproporzione di mezzi di propaganda, ma anche qualitativo. Il maggiore successo, infatti, lo abbiamo avuto fra giovani e operai: le energie piu' vitali del Prc''.

(Tor/Zn/Adnkronos)