TV: D'ALEMA, NON FACCIAMO REGALI A NESSUNO (2)
TV: D'ALEMA, NON FACCIAMO REGALI A NESSUNO (2)
''AD ORA NON C'E' ALCUNA INTESA''

(Adnkronos) - ''Ad ora -ha precisato il segretario del Pds- non e' stata raggiunta alcuna intesa. Comunque e' il governo che sta discutendo con l'opposizione, noi restiamo in attesa. L'unica cosa che non possiamo accettare e' la raffigurazione del Pds come una forza politica intenta a fare accordi sottobanco. Questa e' una raffigurazione caricaturale inaccettabile. Facciamo parte di una maggioranza. Se c'e' una comune assunzione di responsabilita' intorno a posizioni definite dal governo, siamo pronti a fare il nostro dovere, come sempre''.

L'approvazione del pacchetto di norme che riguardano l'emittenza, ha detto ancora D'Alema, ''non prevede alcun pasticcio, nessun accordo, perche' non c'e' nulla da scambiare''. Specie se la posta in gioco e' il varo della commissione Bicamerale. ''Le riforme riguardano tutti, maggioranza e opposizione, non sono un'esclusiva del Pds. L'ho gia' detto: se non si fa la Bicamerale presenteremo le nostre proposte di revisione costituzionale secondo quanto e' previsto nell'articolo 138. Se si fa, bene; se non si fa, pazienza. Mi dispiace dover tornare sulle cose che dico e ripeto, evidentemente non vengono comprese''.

D'Alema infine non si riconosce nel ruolo di 'tessitore' dei rapporti tra Polo e Ulivo. ''E' un ruolo che non ho mai avuto, se non per il fatto che mi sono interessato a mantenere l'equilibrio uscito dalle elezioni e un rapporto civile tra le forze politiche. Pero' non si puo' essere da soli a praticare un rapporto civile. Siamo certamente impegnati in questa direzione, ma non possiamo pagare il prezzo di una continua aggressione, di una continua delegittimazione, alla quale intendiamo reagire in tutte le direzioni''.

(Rgg-Ruf/Zn/Adnkronos)