TV: RAI, SINDACATI PROCLAMANO SCIOPERO GENERALE PER IL 21
TV: RAI, SINDACATI PROCLAMANO SCIOPERO GENERALE PER IL 21

Roma 11 dic. (Adnkronos) - I sindacati della Rai proclamano lo sciopero generale per il 21 dicembre. Il motivo della decisione presa da Cgil-Cisl-Uil, Snater, Adrai e Usigrai risiede nell'ipotesi di accordo sul ''pacchetto'' emittenza tra governo e opposizione, in particolare per cio' che concerne i poteri della Commissione di vigilanza sulla Rai.

''La politica - spiega una nota congiunta dei sindacati - si era impegnata a fare un passo indietro e invece ne fa tre avanti, entrando ancor piu' direttamente nell'amministrazione dell'azienda. L'ipotesi di accordo raggiunta la notte scorsa fra governo e opposizione (che insinua un possibile slittamento della legge di riforma del sistema) prevede per la Commissione di vigilanza, ben al di la' dei suoi compiti istituzionali di indirizzo, un potere di intervento sui principali atti di gestione interna dell'azienda che porterebbe inevitabilmente alla paralisi. Mentre tutti i partiti, da mesi, fingono di chiedere autonomia per i vertici Rai, che dovrebbero essere giudicati dal Parlmento sul complesso della loro attivita', in realta' si fissa per legge il potere di contrattazione di ciascun partito su ogni nomina di livello alto o medio''.

Il ''risultato prevedibile'' e' che ''la lottizzazione, mai espulsa dalla vita della Rai, conoscerebbe una nuova e piu' rigogliosa stagione, subalterna, servile, lottizzata: questa e' la Rai che le forze politiche sembrano volere''. (segue)

(Inf/Pe/Adnkronos)