TV: VITA, NON C'E' ALCUN INCIUCIO O BARATTO...
TV: VITA, NON C'E' ALCUN INCIUCIO O BARATTO...
''IL GOVERNO INCONTRERA' ANCHE LA LEGA''

Roma, 11 dic. (Adnkronos) - ''C'e' in corso una discussione che va avanti da parecchie ore. Cio' dimostra che non c'e' nessun inciucio o baratto''. Vincenzo Vita, sottosegretario alle Poste, esordisce cosi' commentando la richiesta di rinviare la seduta congiunta delle commissioni Trasporti e Cultura della Camera per poter riferire al presidente del Consiglio Romano Prodi il punto a cui e' giunta la trattativa per il pacchetto emittenza.

Vita ha anche annunciato che il governo incontrera' la Lega, che, osserva, ''ha giustamente posto il problema di essere considerata come un protagonista di questo dibattito e non come uno spettatore tra due litiganti''.

Il sottosegretario insiste. ''Non si tratta di un baratto televisivo. Qui -sottolinea- si sta discutendo di un problema generale, che riguarda l'intera vita parlamentare e istituzionale del Paese. Dentro il quale -aggiunge- c'e' il capitolo enorme della televisione. Se dovessi analizzare solo l'aspetto televisivo, potrei vedere il bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto. Mentre, in un complesso piu' generale di ripresa piena dell'attivita' istituzionale con garanzie per la riforma del sistema, c'e' da sperare che si arrivi ad un passo avanti positivo''.

Vita spiega tra l'altro che ''l'impegno del Polo e' di discutere entro l'estate la riforma complessiva del sistema. Questo e' un atteggiamento un po' diverso rispetto al passato, visto che ad agosto al ddl Maccanico erano stati presentati 5500 emendamenti solo sul primo articolo, quello dell'Authority''.

(Nex-Rgg/Zn/Adnkronos)