UE: PRODI, ANCHE L'OCCUPAZIONE NEL NUOVO TRATTATO (3)
UE: PRODI, ANCHE L'OCCUPAZIONE NEL NUOVO TRATTATO (3)
ESSENZIALE SVILUPPO PATTO EUROPEO LAVORO

(Adnkronos) - Per Prodi essenziale e' quindi lo sviluppo dell'iniziativa sul patto europeo per il lavoro approvato nel vertice di Firenze: ''cio' significa -ha spiegato- una piu' stretta concertazione a tutti livelli tra governi, regioni, parti sociali. Una linea di azione nella quale l'Italia e' all'avanguardia in Europa. Il presidente del Consiglio ha poi rassicurato i senatori che il governo italiano operera' affinche' dal consiglio di Dublino possano arrivare risposte valide alle principali sfide dell'Unione: ''per dimostra la propria validita' agli occhi dei cittadini europei -ha detto Prodi- l'Europa non puo' presentarsi solo come un apparato istituzionale monetario e burocratico, ma deve impegnarsi concretamente ed efficacemente per la soluzione dei problemi reali che li toccano quotidianamente''.

Soffermandosi piu' in generale sul prossimo vertice di Dublino Prodi ha sottolineato che la presidenza irlandese sottoporra' all'Unione un primo schema del nuovo trattato: ''uno schema -ha precisato- che non e' impegnativo per i governi, ma che il Consiglio europeo dovra' approvare quale base di lavoro per il prosieguo e la conclusione del negoziato. Il nostro governo operera' nei prossimi mesi affinche' lo schema di trattato possa essere ulteriormente completato con le necessarie integrazioni. E' previsto il rafforzamento del capitolo sulle liberta' fondamentali con l'introduzione di un meccanismo sanzionatorio per gli stati che violano i diritti fondamentali dell'uomo. Vi sono poi una serie di innovazioni tendenti a rafforzare l'incisivita' dell'azione esterna dell'Unione: sono previste innovazioni di rilievo quali il rafforzamento del ruolo del Consiglio europeo nella definizione delle linee di politica estera. (segue)

(Ric/Zn/Adnkronos)