ENEL: LEGAMBIENTE, NO A TERMINAL NEL DELTA DEL PO
ENEL: LEGAMBIENTE, NO A TERMINAL NEL DELTA DEL PO

Roma, 19 dic. -(Adnkronos)- Legambiente si schiera contro l'ipotesi di un terminal metanifero nell'area del Delta del Po, tra Ravenna e Chioggia. ''L'ipotesi -spiega una nota dell'associazione ambientalista- e' contenuta in un articolo del Sole 24 Ore di oggi ed e' attribuita allo stesso ministro dell'Ambiente, Edo Ronchi: il terminal metanifero dell'Enel potrebbe essere realizzato in un'area compresa tra Ravenna e Chioggia''. Legambiente si oppone a questa scelta ricordando che l'area interessata rientra con ogni probabilita' all'interno dei confini del futuro Parco del Delta del Po, una delle zone fluviali costiere piu' importanti d'Europa.

''Niente da dire sulla necessita' di incrementare l'uso del metano -sottolinea Legambiente- non per nulla avevamo appoggiato la soluzione Monfalcone, rivista e corretta in base alle nostre indicazioni''. ''Ma ora che il referendum ha fatto sfumare il sito di Monfalcone -continua Legambiente- sarebbe assurdo e grottesco proporre di realizzare il terminal in una zona destinata entro breve tempo a diventare Parco Nazionale: li' si' che il terminal avrebbe un impatto ambientale davvero insostenibile''.

E a proposito del Parco, gli ambientalisti sottolineano che entro il 31 dicembre prossimo Emilia Romagna e Veneto avrebbero dovuto dar vita al Parco interregionale: ''Mancano ormai pochi giorni e tutto e' ancora fermo al palo'' ricorda Legambiente.

(Sec/Zn/Adnkronos)