ISTAT: VALDOSTANI I PIU' RICCHI D'ITALIA, CALABRESI I POVERI (2)
ISTAT: VALDOSTANI I PIU' RICCHI D'ITALIA, CALABRESI I POVERI (2)

(Adnkronos)- Le regioni meridionali hanno invece il portafoglio pesantemente in rosso, dovendo pagare una quota del 27 pc degli interessi passivi sul totale nazionale. I piu' bravi a investire i loro soldi sono i cittadini del Nord-Ovest, dove si concentra il 45 pc degli interessi attivi, e in particolare e' la Lombardia, con il 30 pc, la regione finanziariamente piu' oculata.

Di conseguenza sono le regioni del Centro-Nord a dover subire la pressione fiscale e contributiva maggiore: nel 1992 contro una pressione fiscale del 9,6 pc a Sud, nel Nord si e' arrivati al 13,6 (il peso e' maggiore nel Nord-Ovest con il 14,2 pc mentre il Nord-est con il 12,8 pc e' sotto le media territoriale), mentre il Centro e' al 13,1 pc. Il prelievo contributivo pesa invece per il 26,2 pc a Nord, per il 25,3 al Centro e per il 22,1 al Sud su una media nazionale del 25 pc.

(Lio/Pe/Adnkronos)