VINO: COPAGRI, CIPE FINANZI DISTILLAZIONE PREVENTIVA
VINO: COPAGRI, CIPE FINANZI DISTILLAZIONE PREVENTIVA

Roma, 19 dic. -(Adnkronos)- La Copagri chiede al governo l'intervento del Cipe per favorire la distillazione preventiva delle eccedenze di vino. In una nota l'organizzazione agricola spiega la necessita' di incentivare finanziariamente, tramite il Cipe, il ritiro volontario dal mercato delle eccedenze di vino, altrimenti c'e' il rischio del limitato ricorso a questa misura preventiva per lo scarso interesse dei distillatori.

Copagri ribadisce invece la sua opposizione all'intervento obbligatorio ''che colpisce gravemente i viticoltori e impedisce lo sviluppo di una produzione piu' rispondente alle esigenze di mercato''. Ricorda comunque che in base a un regolamento Cee, l'Italia ha la possibilita' di regionalizzare la distillazione obbligatoria, ripartendo la quantita' di vino da distillare in quote regionali, con maggiore trasparenza delle procedure della distillazione e responsabilizzazione delle regioni stesse.

(Red/Pn/Adnkronos)