CALABRIA: DIANO, PER LA CALABRIA E' ALLARME ROSSO
CALABRIA: DIANO, PER LA CALABRIA E' ALLARME ROSSO

Reggio Calabria, 20 dic. (Adnkronos) - Il presidente dell'Associazione degli industriali della provincia di Reggio Calabria, Cesare Diano, nel corso della riunione annuale dei soci si e' mostrato preoccupato riguardo le sorti del sistema strutturale e delle infrastrutture calabresi. ''La crisi dell'intera area meridionale e segnatamente in Calabria -ha commentato Diano-, non sara' ne' passeggera, ne' di lieve entita': occorre tirare ancora la cinghia e rinunciare a buona parte di quanto goduto negli anni passati, perche' nel 1997 il nostro reddito disponibile si ridurra' di circa il 3 pc''.

Cesare Diano, nella sua relazione, ha anche affrontato il problema ''disoccupazione'' chiedendosi se ''e' sufficiente una riduzione inflazionistica dei tassi di interesse per far tornare la disoccupazione, soprattutto nel Mezzogiorno, sui livelli degli anni 60''. Il presidente degli industriali reggini, affermando che ''il ribasso dei tassi, e l'espansione della domanda non basteranno a vincere le sfide del lavoro in Italia e a maggior ragione nel Mezzogiorno e in Calabria'', ha individuato nella ''flessibilita''' una delle riforme piu' significative del mercato del lavoro. (segue)

(Nsp/Pe/Adnkronos)