DIVIETO DI FUMO: CONSULTA, LE NORME SONO SUFFICIENTI
DIVIETO DI FUMO: CONSULTA, LE NORME SONO SUFFICIENTI
MA SPETTA AL DATORE DI LAVORO FARLE RISPETTARE

Roma, 20 dic. -(Adnkronos)- Le attuali norme sul divieto di fumo nei locali di lavoro chiusi, sono sufficienti, ma spetta al datore l'obbligo di ''attivarsi in via preventiva e base alle varie situazioni concrete affinche' il rischio del fumo passivo venga eliminato o almeno ridotto''. E' quanto ha stabilito la Corte Costituzionale, chiamata a decidere sulla legisstimita' delle norme in materia di divieto di fumo nei luoghi di lavoro chiusi. E, nel rilevare che ''il sistema normativo contiene gia' una serie di pescrizioni che impongono al datore di lavoro di adottare tutte le norme necessarie per tutelare in maniera adeguata la salute dei lavoratori, la Consulta ha anche fatto presente che i lavoratori ''hanno la possibilita' di controllare l'osservanza dei doveri del datore, agendo, se del caso, in via giudiziaria''.

(Vlo/Pn/Adnkronos)