PRODI: 'NO' AL PICCOLO CABOTAGGIO, PRENDEREMO IL LARGO
PRODI: 'NO' AL PICCOLO CABOTAGGIO, PRENDEREMO IL LARGO
SU 'VITA ITALIANA' I PRIMI SEI MESI DEL GOVERNO

Roma, 20 dic. (Adnkronos) - Obiettivi ''ampi e ambiziosi'', ma anche ''obbligati'', per non sfuggire alla sfida dell'integrazione mondiale, per non ''condannare noi stessi e i nostri figli a un destino di emarginazione e di declino''. Sono gli obiettivi del governo dell'Ulivo, indicati da Romano Prodi nel numero di 'Vita Italiana', il mensile curato dal Dipartimento per l'Informazione e l'Editoria della presidenza del Consiglio, che fornisce dati e documenti sui primi sei mesi del governo Prodi, dal giuramento alla finanziaria.

''Il governo -scrive Prodi nella prefazione- sa che gli italiani gli hanno dato fiducia non perche' persegua giorno per giorno una politica di piccolo cabotaggio, evitando gli scogli, ma rinunciando anche a prendere il largo. Sa che gli italiani gli hanno dato fiducia perche', a costo di quei sacrifici che tutti vedono chiaramente, essi vogliono finalemente essere guidati verso il mare aperto di un futuro piu' solido, piu' ambizioso, piu' stimolante''.

Prodi assicura che il suo governo ''non intende rinunciare a questo compito'' e ripete che opera ''nella convinzione legittima di avere davanti a se' tutta intera la legislatura. A nessun costo -conclude il presidente del Consiglio- il governo intende essere inadempiente e inadeguato alle grandi aspettative del paese''.

(Pnz/Zn/Adnkronos)