ZINGARA: IVA ZANICCHI, 'A ME SEMBRAVA UN OMAGGIO'
ZINGARA: IVA ZANICCHI, 'A ME SEMBRAVA UN OMAGGIO'

Roma, 8 gen. (Adnkronos) - Iva Zanicchi difende Francesco De Gregori. L'interprete di 'Zingara', assieme a Bobby Solo, del famoso brano oggetto della disputa legale, cade dalle nuvole appena ascolta la notizia dell'ordinanza del Tribunale. 'Mi lascia molto perplessa che si abbia ancora voglia e tempo di discutere di una cosa cosi' futile -spiega la Zanicchi-. Al contrario degli autori che hanno fatto causa, a me sembrava una cosa carina: De Gregori, prendendo spunto da una canzone degli anni sessanta di grande successo, l'aveva volutamente citata; ogni volta che sentivo la sua canzone, onestamente, mi faceva piacere, mi ricordava la mia 'Zingara'. Dal mio punto di vista, ero contenta di sapere che il poeta De Gregori avesse preso spunto da una canzone popolare come 'Zingara'. Insomma, per me sotto sotto poteva essere un omaggio ad una grande canzone italiana''.

E la cantante ricorda la sua 'Zingara', quella del 1969: ''Per me -spiega la conduttrice di 'Iva show'- significo' una grande vittoria a Sanremo, la piu' bella: con Bobby Solo eravamo giovani, pieni di entusiasmo. E quella canzone, fin dalle prime battute, riusciva a conquistare il pubblico. Mi ricordo gli applausi, i tantissimi dischi venduti e quel brano che, col tempo, diventava un classico della canzone all'italiana, insomma un evergreen''.

(Mag/Pe/Adnkronos)