I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (4): LA CRONACA
I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (4): LA CRONACA

Milano. Pina Auriemma, la ''maga'' implicata nell'omicidio di Maurizio Gucci, si e' avvalsa della facolta' di non rispondere. Contrariamente alle previsioni, che la vedevano pronta a confessare il suo ruolo nel delitto di via Palestro, l'Auriemma, sentita questa mattina nel carcere di San Vittore a Milano dal giudice per le indagini preliminari Maurizio Grigo affiancato dal Pm Carlo Nocerino, ha preferito non rispondere alle contestazioni degli inquirenti. Gli interrogatori nel penitenziario milanese riprenderanno oggi pomeriggio, a partire dalle 16, con Orazio Cicala, uno dei due killer dell'imprenditore milanese.

Napoli. Traffico internazionale di stupefacenti, associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga, spaccio di eroina e cocaina: con queste accuse, il gip del Tribunale di Napoli, Antonio Sensale, ha emesso, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia del capoluogo campano, 54 ordini di custodia cautelare nei confronti di esponenti della criminalita' organizzata. Gli arresti di stamani si inseriscono nella vasta inchiesta avviata fin dal '93 con la collaborazione del boss della camorra Umberto Ammaturo: finora, sono finte in carcere oltre 100 persone, accusate di omicidio, associazione per delinquere di stampo camorristico e traffico internazionale di stupefacenti. Alla collaborazione di Ammaturo e' seguita quella di alcuni dei suoi piu' spietati e ''collaudati'' killer, come i fratelli Antonio e Pasquale Mercurio di Torre Annunziata.

Roma. E' in corso da alcune ore la manifestazione dei dipendenti delle Ferrovie davanti agli uffici del ministro dei Trasporti Claudio Burlando. Burlando ha ricevuto una delegazione delle organizzazioni sindacali di base alla quale ha pero' detto di non voler uscire nel corridoio, come richiedevano i manifestanti perche', come ha riferito uno dei membri della delegazione, ''non disponibile ad accettare questo tipo di pressione''. Il ministro Burlando si e' comunque impegnato a ricevere una delegazione nell'arco delle prossime 24 ore. Intanto l'incontro con i sindacati ha subito un ulteriore slittamento e dovrebbe svolgersi, con ogni probabilita', alle ore 16. Si e' concluso intanto l'incontro tra Burlando e l'amministratore delegato delle Fs, Gianfranco Cimoli. Nel corso del colloquio durato un'ora, e' stata fatta una valutazione e ricognizione dei problemi aperti dalla direttiva emanata dal presidente del Consiglio Romano Prodi sull'organizzazione delle Ferrovie. (segue)

(Sin/Pn/Adnkronos)