CASO CERICA: CENTO (VERDI), ASSURDA VICENDA GIUDIZIARIA
CASO CERICA: CENTO (VERDI), ASSURDA VICENDA GIUDIZIARIA
INTERROGAZIONE AL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA FLICK

Roma, 3 feb. (Adnkronos) - Il deputato verde Paolo Cento ha presentato un'interrogazione al ministro della Giustizia Giovanni Maria Flick sulla vicenda di Claudio Cerica, il terrorista arrestato sabato a Roma, dopo aver fatto ritrovare un portafoglio a una donna che lo aveva perso.

Nell'interrogazione Cento definisce ''assurda'' la sua vicenda giudiziaria: ''Cerica - spiega il parlamentare verde - deve ancora scontare 4 anni di carcerazione, in quanto i giudici di merito non hanno ritenuto opportuno applicare un'elementare norma del nostro codice penale, ovvero la continuazione tra i reati, sostenendo la partecipazione di Cerica a bande armate non collegate tra loro''.

Nelle prossime settimane, la Corte di Cassazione dovra' pronunciarsi definitivamente sull'applicazione del vincolo di continuita' dei reati che, se accolto, consentirebbe la sostanziale riduzione della pena da scontare e, quindi, la liberta' dell'ex ''autonomo''.

''La vicenda Cerica e il modo in cui e' stato arrestato, a seguito di quella che tutti definiscono come una buona azione di civilta' - sottolinea Cento - dimostra l'assurdita' di un sistema che continua a perseguire in modo vendicativo i protagonisti degli anni Settanta, al di la' delle loro responsabilita' individuali e di quello che oggi rappresentano. Anche questa vicenda conferma - per l'esponente dei Verdi - la necessita' che il Parlamento approvi al piu' presto il provvedimento di amnistia e indulto, che consenta di chiudere definitivamente con le conseguenze giudiziarie degli anni Settanta''.

(Sin/Pe/Adnkronos)