RIFORME: ANDREOTTI, INTRODURRE MECCANISMI RIGIDI
RIFORME: ANDREOTTI, INTRODURRE MECCANISMI RIGIDI
EUROTASSA, 'IMPERDONABILE INTESTARE UNA TASSA ALL'EUROPA'

Roma, 3 feb. -(Adnkronos)- Giulio Andreotti avverte i colleghi parlamentari: ''dobbiamo stare attenti, nel momento in cui mettiamo mano alla Costituzione, a mettere meccanismi rigidi dai quali non e' possibile differire''.

E' uno dei tanti riferimenti all'attualita' di cui il senatore a vita ha disseminato il proprio intervento ad un seminario promosso dalla III Universita' di Roma sul tema del tramonto della Prima Repubblica. In tema di Eurotassa, Andreotti ha definito ''un errore imperdonabile l'intestazione di una tassa all'Europa. E' una cosa controproducente, ora ci si mette anche la questione delle quote latte a dare l'idea dell'Europa come di una cosa cattiva''.

Andreotti, convinto che alla Prima Repubblica siano da rimproverare i ritardi di attuazione legislativa sui temi dei referendum, delle Regioni e della Corte Costituzionale, ha sottolineato l'importanza della protesta leghista: ''La Lega fu il grande fatto nuovo delle elezioni del 1992, passo da due a 80 parlamentari a dimostrazione del fatto che anche con il sistema proporzionale un piccolo partito poteva assumere rilevanza. Sarebbe un errore non analizzare le ragioni tuttora esistenti della Lega, il malcontento verso il funzionamento dello Stato e la burocrazia romana. Nel riformare lo Stato bisognera' tenerne conto''. (segue)

(Mac/Gs/Adnkronos)