BULGARIA: CONTINUA LA PROTESTA, 15 FERITI
BULGARIA: CONTINUA LA PROTESTA, 15 FERITI

Sofia, 3 feb. (Adnkronos/Dpa)- Quindici studenti sono rimasti feriti oggi a Sofia nel corso delle manifestazioni di protesta contro il governo socialista. Lo ha reso noto la radio bulgara, precisando che a ferire i manifestanti sono stati gli automobilisti esasperati dai posti di blocco creati nelle principali vie della capitale. Secondo la radio, le ferite riportate dagli studenti sarebbero lievi. Continua quindi la protesta dell'opposizione contro il Partito Socialista Bulgaro (Bsp, post-comunista), al fine che questo rinunci alla formazione di un nuovo governo e indica elezioni anticipate. Con uno sciopero dei trasporti ed il blocco delle arterie di traffico di Sofia, anche oggi buona parte delle attivita' nella capitale bulgara sono rimaste paralizzate. In molti negozi alimentari comincia ora a scarseggiare il cibo, mentre gli scioperi degli autotrasportatori e degli operai della raffineria Neftochim, a Burgas sul Mar Nero, ha interrotto l'arrivo del carburante nella capitale.

Dal loro canto, i lavoratori metallurgici del kombinat di Kremikovzi, nei pressi di Sofia, hanno iniziato una marcia verso la capitale per manifestare di fronte alla sede del Partito Socialista. Incurante delle proteste, Nikolai Dobrev, primo ministro incaricato, terra' questo pomeriggio una riunione plenaria per la formazione di un nuovo governo, mentre il Parlamento dovrebbe approvare il nuovo esecutivo in una sessione convocata per domani mattina.

(Ven/Gs/Adnkronos)