FONDI EBRAICI: DAVOS, SHIMON PERES CRITICA LA SVIZZERA
FONDI EBRAICI: DAVOS, SHIMON PERES CRITICA LA SVIZZERA

Davos, 3 feb. (Adnkronos) - Shimon Peres ritiene che la reazione iniziale della Svizzera sul dossier dei fondi ebraici in giacenza sia stata ''lenta ed insoddisfacente'', ma che ora la situazione sia migliorata. Lo ha dichiarato oggi al Forum economico di Davos, a quanto riferisce l'agenzia Ats.

L'ex premier israeliano e leader laburista ha spiegato, durante una conferenza stampa, che la vicenda dei fondi ? innanzitutto una questione di principio, pi? che di soldi. ''Il nostro popolo non vuole soldi che non gli appartengono'', ha detto Peres, che ha tra l'altro affermato di non avere alcuna idea sull'ammontare della somma in gioco. Peres ha definito ''generose'' le dichiarazioni rilasciate domenica scorsa da Benjamin Netanyahu. Il primo ministro israeliano aveva giudicato fruttuosa la conversazione con il presidente dell'Autorit? palestinese Yasser Arafat. I due leader si erano accordati sulla ripresa del processo di pace giovedi' prossimo ad Eretz. Il partito laburista, da lui guidato, rimane attaccato al principio di ''pace in cambio di terra'', in particolare con la Siria, ha sottolineato Peres, che si ? anche complimentato per i cambiamenti economici in atto in Egitto.

(Ses/Pe/Adnkronos)