PAKISTAN: APERTE LE URNE, AL VOTO 56 MILIONI DI ELETTORI
PAKISTAN: APERTE LE URNE, AL VOTO 56 MILIONI DI ELETTORI

Islamabad, 3 feb. (Adnkronos/Dpa/Xinhua)- Si sono aperte oggi in Pakistan le urne per le quarte elezioni parlamentari in otto anni. Favorito e' Nawaz Sharif, leader della Lega musulmana pachistana (Pml-N), che dovrebbe ottenere il 40 per cento dei voti contro il 20 per cento dell'ex primo ministro Benazir Bhutto.

Oltre 230mila tra soldati ed agenti di polizia controllano i 36.500 seggi disseminati in tutto il Paese e finora si e' registrato un incidente a Karachi, costato la vita ad un attivista del ''Mohajir Qaumi Movement'' (Mqm), il movimento deli immigrati indiani di lingua urdu. Secondo le previsioni, alle urne dovrebbe recarsi non piu' del 40 per cento dei 56,6 milioni di elettori pachistani, a testimonianza della profonda disillusione che pervade l'elettorato, negli ultimi anni costretto ad assistire all'alterno licenziamento della Bhutto e di Sharif, accusati di corruzione e malgoverno. Sulla regolarita' delle consultazioni vigilano decine di osservatori inviati dall'Unione Europea, dall'Associazione per la cooperazione regionale dell'Asia meridionale (Saarc), dall'Istituto nazionale democratico americano e dal Commonwealth.

Alla vigilia delle elezioni per rinnovare i 217 membri dell'Assemblea nazionale, la Bhutto, destituita il 5 novembre scorso dal presidente Farooq Leghari, ha fatto sapere che ''accettera' il risultato delle consultazioni solo se vincera'''. Nel caso invece molto probabile di una sua sconfitta, l'ex premier potrebbe decidere di ''emigrare'' in Gran Bretagna, insieme al marito Asif Ali Zardari, per evitare eventuali provvedimenti giudiziari nei suoi confronti. (segue)

(Nap/Gs/Adnkronos)