PLUTONIO: SERVIZI RUSSI SMENTISCONO COINVOLGIMENTO
PLUTONIO: SERVIZI RUSSI SMENTISCONO COINVOLGIMENTO

Mosca, 3 feb. (Adnkronos/Dpa) - L'intelligence russa smentisce il suo coinvolgimento nel traffico di plutonio scoperto all'aeroporto di Monaco nell'agosto del 1994 di cui era stato accusato il Bnd, il servizio di sicurezza tedesco, dal settimanale Der Spiegel.

Justiniano Torres, il colombiano sorpreso con 363 grammi di materiale fissile sarebbe stato un agente russo. Questa era l'ipotesi avanzata dall'Agenzia tedesca Dpa a cui fonti dei servizi tedeschi avevano reso noto la complicita' di Mosca, una informazione arrivata dalla Cia. ''Si tratta di un'accusa priva di ogni fondamento - ha dichiarato un portavoce dell'Svr, il successore del Kgb alla Dpa.

Torres, che aveva studiato medicina in Russia ed e' sposato a una russa, era stato condannato nel 1995 a quattro anni di carcere insieme a due complici. Secondo le nuove accuse Mosca lo avrebbe ingaggiato per avviare un traffico multimiliardario di plutonio proveniente dal centro di ricerca nucleare di Obnisk. Le accuse rivolte al Bnd in realta' non sarebbero state altro che un tentativo di disinformazione architettato dai russi.

(Ses/Gs/Adnkronos)