TIBET: 2 BAMBINI MORTI MENTRE CERCAVANO DI ARRIVARE IN NEPAL
TIBET: 2 BAMBINI MORTI MENTRE CERCAVANO DI ARRIVARE IN NEPAL

Pechino, 3 feb. (Adnkronos/Dpa) - Due giovani tibetani sono morti nel tentativo di lasciare le montagne dell'Himalaya per entrare in Nepal. E' accaduto il mese scorso ma l'organizzazione per i diritti umani ''Tibet Information Network'' di Londra, precisando che Deyang, una ragazzina di 13 anni e' morta in 19 dicembre scorso mentre era in viaggio con un gruppo di 14 persone, rifugiati tibetani in fuga attraverso un passo di 55.700 metri d'altezza che dal Tibet porta al Nepal. Era il suo terzo tentativo di lasciare la sua terra -nei due precedenti era stata arrestata- per poter raggiungere l'India e frequentare le scuole per i rifugiati tibetani.

Pochi giorni dopo, il 28 dicembre un altro giovane di 13 anni e' morto mentre si trovava in sala operatoria in un ospedale di Kathmandu, dopo aver tentato lo stesso viaggio di Deyang. Gia' ammalato di morbillo, Tsering Phuntsog aveva contratto una grave infezione dopo aver subito l'amputazione di alcune dita dei piedi. Era in viaggio, con altri tre giovani, in un gruppo di 111 tibetani tutti diretti in Nepal, ma Phuntsog e' stato sopraffatto dal freddo e da una tempesta di neve: dello stesso gruppo altre 43 persone sono state ricoverate in ospedale per principi di congelamento. Almeno duemila tibetani sono arrivati lo scorso anno in Nepal, nel tentativo di arrivare in India ed 45 per cento di questi sono giovani anche di eta' inferiore a 18 anni. Negli ultimi anni oltre novemila tibetani hanno abbandonato il Tibet per cercare rifugio in India ed in Nepal.

(Giz/Gs/Adnkronos)