UE-ASEAN: INDONESIA MINACCIA DI DISERTARE IL VERTICE
UE-ASEAN: INDONESIA MINACCIA DI DISERTARE IL VERTICE
IL PORTOGALLO NON DOVRA' PARLARE DI TIMOR EST

Singapore, 3 feb. -(Adnkronos/Dpa)- L'Indonesia minaccia di abbandonare il vertice Europa-Asia, se il Portogallo affrontera' durante l'incontro la delicata questione di Timor est. La notizia e' stata diffusa dal ministero degli Esteri di Singapore, che il 13 e 14 febbraio ospitera' l'''Asean-European ministerial meeting'' (Aemm).

Da Giacarta non vi e' stata ancora alcuna reazione ufficiale alle dichiarazioni del funzionario di Singapore che ha spiegato, durante una conferenza stampa, come anche un minimo accenno alla questione dell'ex colonia portoghese invasa nel 1975 dall'Indonesia, poi annessa l'anno seguente, possa far deragliare l'intero incontro. Timor est non sara' pero' un ''tabu''' nell'incontro che avverra'il 15 febbraio, sempre a Singapore, fra i ministri degli Esteri della Ue, dell'Asean (cioe' Brueni, Filippine, Indonesia, Malaysia, Singapore, Thailandia, Vietnam) piu' Cina, Giappone e Corea del Sud. I lavori di questo summit, l'Asem, avverra' -hanno aggiunto i portavoce del ministero degli esteri di Singapore- in modo piu' privato, a porte chiuse.

L'Indonesia vorrebbe infatti evitare proprio l'eccessiva pubblicita' concessa dalla stampa occidentale alla questione di Timor, soprattutto dopo che e' stato conferito il Nobel per la pace a Ramos Horta, a capo del movimento per l'indipendenza ''Fretilin'', e al vescovo di Dili Carlos Belo. Da Giacarta si sottolinea come, a riprova del fatto che l'Indonesia voglia far procedere i colloqui con il Portogallo e la mediazione delle Nazioni Unite per Timor est, il ministro degli Esteri Ali Alatas abbia incontrato sabato scorso il Segretario Generale dell'Onu Kofi Annan, a margine dei lavori del 27mo Forum economico mondiale che si e' svolto a Davos.

(Ses/Pn/Adnkronos)