USA: LA SETTIMANA ''DI FUOCO'' DI CLINTON (3)
USA: LA SETTIMANA ''DI FUOCO'' DI CLINTON (3)

(Adnkronos) - L'amministrazione democratica ha gia' annunciato che presentera' tagli alle imposte per un totale di 98 miliardi di dollari, di cui beneficeranno principalmente le famiglie con figli che vanno ancora a scuola e all'universita'. Il provvedimento ha gia' raccolto un misurato consenso da parte dei repubblicani, che in materia di tagli fiscali puntano pero' a provvedimenti generalizzati, non solo a sgravi mirati.

Il Presidente ha ''delle priorita' in materia di tagli alle tasse -ha dichiarato il ministro del Tesoro Robert Rubin all'Abc- e questi sono gli sgravi per i redditi medi per favorire le spese scolastiche e il risparmio''. La proposta di Clinton prevede anche la defiscalizzazione dei ''capital gains'' provenienti dalla vendita delle case al di sopra dei 500mila dollari, che costituiscono il 99 per cento di tutte le case vendute. In generale il programma, conferma le promesse fatte da Clinton in campagna elettorale. Nella sua proposta di spesa sono stati inseriti anche due miliardi di dollari per dare l'accesso ad Internet a tutte le scuole del Paese.

Parte della battaglia del bilancio al Congresso vertera' sulle richieste dei repubblicani di avere tagli delle imposte piu' generalizzati. ''Mi piace l'idea di incoraggiare i giovani ad andare all'universita' - ha dichiarato il presidente del comitato per la Camera John Kasich - ma la cosa che mi preoccupa e' che cosi' e' che come se il governo dicesse: se salti in questo cerchio, di facciamo risparmiare un po' dei tuoi soldi. Mentre il governo dovrebbe lasciare il cittadino libero di decidere quello che vuole fare con i suoi soldi''.

(Men/Pe/Adnkronos)