PALERMO: SQUADRA MOBILE, PROGRESSI INDAGINI OMICIDIO FERRANTE
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


PALERMO: SQUADRA MOBILE, PROGRESSI INDAGINI OMICIDIO FERRANTE

Palermo, 7 feb. -(Adnkronos)- La squadra mobile di Palermo aggiunge un'altra tessera al mosaico probatorio volto ad individuare le responsabilita' di autori e mandanti dell'omicidio dell'architetto Girolama Ferrante, assassinata il 30 agosto dello scorso anno in un cantiere edile nel quartiere 'Zisa'.

Il personale della questura ha eseguito un'ordinanza, applicativa della misura coercitiva degli arresti domiciliari, nei confronti di Emanuele Campedonico, 30 anni, sospettato del reato di favoreggiamento personale nei confronti degli autori dell'omicidio. Girolama Ferrante, 48 anni, fu uccisa con un colpo di pistola al basso ventre. Gli assassini la derubarono delle paghe settimanali per gli operai, circa 6 milioni di lire in tutto, uccidendola dopo la rapina.

(Mac/Pn/Adnkronos)